Rio de Janeiro, la cidade maravilhosa Travel

Rio de Janeiro è una città che inquieta, coinvolge e appassiona. Così la descrive Bruno Barba nel suo libro. Un ritratto fatto di panorami incomparabili, suggestioni infinite, personaggi variopinti. Per quanto la si consideri un pò pericolosa, una cosa è certa: nessuno resta indifferente quando gli confessi che stai per partire per la cidade maravilhosa, perché Rio, nell’immaginario comune, rappresenta il luogo dei divertimenti sfrenati e dei tramonti indimenticabili. Questo è il periodo ideale per prenotare un volo: i prezzi non sono del tutto proibitivi e le temperature alte! Per la scelta della zona in cui alloggiare suggeriamo di puntare su Copacabana o Ipanema, tranquille, sul mare e a due passi da locali di ogni tipo. Ci sono tantissime strutture alberghiere, noi però abbiamo scelto di affidarci al network Airb&b e, nel nostro centralissimo appartamento in R. Visc. De Pirajà, abbiamo trascorso una vacanza davvero comoda, essendo vicinissimo alla spiaggia (il Posto 9 è ritenuto il più cool), ma anche ai bar all’aperto, ai negozi tipici e alle banche. A questo proposito vogliamo porvi un quesito: cosa fareste se, effettuando il primo prelievo (conviene molto più che rivolgersi a un ufficio di cambio) la vostra carta si incastrasse nel bancomat ed essendo sabato pomeriggio non aveste la possibilità di rivolgervi al personale addetto? Noi abbiamo mantenuto stranamente la calma, invocato tutti i santi del paradiso carioca e quando stavamo perdendo qualsiasi speranza, è comparsa lei, una ragazza forzuta che, avendo assistito alla scena 20 minuti prima, è tornata in nostro sorrorso, armata di un taglierino. Poche mosse e voilà: carta estratta, vacanza salvata senza chiedere nulla in cambio! Accoglienza e generosità del popolo brasiliano. Inutile raccomandarvi le attrazioni più famose come il Cristo Redentore, il Pan di Zucchero, il Giardino Botanico: troverete siti e blog di viaggio molto più dettagliati. Sappiate però che, nonostante le distanze, i taxi non sono costosi, e se disponete di una connessione internet, utilizzare il servizio di trasporto uber vi farà risparmiare quasi il 50%! Uno dei nostri tour preferiti è iniziato esplorando Santa Teresa e Lapa, due quartieri colorati e musicali che molti definiscono difficili, ma dal sapore bohémienne. Da Largo do Guimares, ricco di localini e negozietti, potrete dirigevi al Parque das Ruinas dove si gode una delle viste più belle della città e scendendo raggiungere la gettonata Escadaria Selaron che congiunge le due zone. Opera dell’artista cileno Jorge Selaron che ornò i 215 scalini con mosaici variopinti, specchi e mattonelle provenienti da tutto il mondo. Non partite senza visitare almeno una delle favelas: vi consigliamo Santa Marta perché è organizzata meglio, meno pericolosa e teatro di scene di film famosi e videoclip musicali come “They don’t care about us” di Michael Jackson. Rio offre una possibilità infinita di ristoranti e bistrò per mangiare, stuzzicare o bere qualcosa. E oltre ai piatti tipici, la varietà del cibo disorienta. Ecco una lista dei luoghi che vi consigliamo di non perdere per gusti e atmosfere: Restô Ipanema (R. Joana Angélica, 184 Ipanema) cucina francese dal sapore carioca – Gavea Restaurante (Pca Santos Dumond -Baixo Gavea) posto tipicamente brasiliano – Via Sete (Rua Garcia d’Avila 125 – Ipanema) una delle migliori Caesar Salad mai assaggiate! – Zuka Leblon (Rua Dias Ferreira, 233B – Leblon) servizio impeccabile e cibo di prima qualità – Sushi Leblon (Rua Dias Ferreira, 256 – Leblon) premiato come il miglior sushi di Rio. E per i souvenir agli amici? Havaianas naturalmente con una attenzione importante: aggiungete alla taglia europea un numero in più per non incorrere in spiacevoli sorprese.

Ipanema

Ipanema

2

3Santa Teresa

4

Il Cristo Redentore

Il Cristo Redentore

Lapa

Lapa

Escadaria Selaron

Escadaria Selaron

8

9

Il Giardino Botanico

Il Giardino Botanico

Pan di Zucchero

Pan di Zucchero

Favela Santa Marta

Favela Santa Marta

16

Sushi Leblon

Sushi Leblon

Santa Teresa

Santa Teresa

17

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *