London trip 2nd day Travel

Stamattina, dopo una colazione very english, abbiamo deciso di andare alla scoperta della Londra più turistica, visitando i luoghi simbolo della città. Quando le cose da vedere sono tante (come a Londra) e il tempo non è molto (come nel nostro caso) preferiamo scegliere con anticipo le tappe irrinunciabili, evitando di fare tour de force solo per dire di aver visto TUTTO: se non siamo riusciti a visitare ogni cosa, sarà una scusa per tornare!

Da Trafalgar Square abbiamo imboccato The Mall – passando sotto Admiraldy Arch – la strada che costeggia il St. James Park fino a Buckingham Palace. Abbiamo approfittato per fare una passeggiata nel verde accompagnati da scoiattoli e anatre abituati a convivere con i turisti, indugiando poi sulle comode sdraio fino all’ora del cambio della guardia previsto a partire dalle 11,15 (ogni giorno da maggio a luglio, a giorni alterni da agosto ad aprile). Come prevedibile, un bel numero di persone era già assiepato davanti ai cancelli, ma vale la pena trovare un angolo per assistere alle diverse fasi della cerimonia che termina alle 12. Fiancheggiando l’altro lato del parco, lungo Birdcage Walk, siamo arrivati alla seconda tappa: Westminster e il Big Ben! Dall’altro lato del Tamigi, attraversando il Westminster Bridge ci siamo trovati a tu per tu con l’attrazione a pagamento più visitata della capitale britannica: la ruota panoramica, chiamata London Eye – L’occhio di Londra. Salirci costa in media 19,20 pound, ma il prezzo lievita a 26,25 se si sceglie l’imbarco prioritario mentre scende a 17,28 se si opta per gli orari serali; Il giro dura 30 minuti e le 32 cabine si alzano fino a 135 metri d’altezza da cui si gode un panorama mozzafiato sulla città: ve lo consigliamo!

Una volta scesi, abbiamo preso la metropolitana a Westminster (la Circle Line) e siamo arrivati dopo 7 fermate a Tower Hill per poter ammirare altri due emblemi di Londra: la Torre e il Tower Bridge, attraversato con il naso all’insù tale è la sua maestosità e bellezza. Una sosta a questo punto è stata d’obbligo: vi consigliamo l’informale London Riviera, un locale a mo’ di chiosco dove vi sembrerà di essere all’improvviso in uno stabilimento balneare (il che, sotto il cielo non sempre assolato di Londra, può far piacere!). Continuando la passeggiata vi imbatterete nell’edificio del Teatro Nazionale e in alcuni esempi di street art molto frequenti nella metropoli. Abbiamo quindi preso la metro per raggiungere la National Gallery a Trafalgar Square: ci eravamo già stati, ma fino al 18 ottobre era possibile visitare la mostra fotografica dedicata alla mitica Audrey Hepburn. Niente di impressionante, a dire il vero: l’allestimento non era particolarmente scenografico né le foto inedite… le conoscevamo già attraverso i molti libri fotografici che abbiamo in casa! In serata abbiamo continuato con il nostro tour gastronomico dedicato alle diverse cucine del mondo presenti in città, scegliendo il ristorante turco Babaji all’angolo tra Shaftesbury Ave e Wardour Street. Abbiamo apprezzato il design moderno, senza riecheggiare necessariamente le classiche atmosfere orientali. Assaggiate i tanti antipasti serviti in piccole porzioni accompagnandoli il loro ottimo pane.


This morning we have visited the most touristic attractions of London. When there are so many things to see and the time is not far we prefer to choose in advance the essential steps, avoiding making tour de force only to say: I saw EVERYTHING! From Trafalgar Square we went to Buckingham Palace to watch the changing of the guard starting from 11,15 up to 12 (daily from May to July, on alternate days from August to April). Through St. James Park, along Birdcage Walk, we got to the second stage: Westminster and Big Ben! On the other side of the Thames, across Westminster Bridge we found the most visited paid attraction in the British capital: The London Eye. Costs an average of 19.20 pounds, but the price rises to 26.25 if you choose priority boarding and drops to 17.28 if you opt for the evening hours; The tour lasts 30 minutes and 32 cabins rise up to 135 meters in height which offers a breathtaking view of the city: I recommend! Once off, we took the subway in Westminster (Circle Line) to Tower Hill to admire two other emblems of London: the Tower and the Tower Bridge. A stop at this point is a must: we recommend the informal London Riviera, a place that looks like a beach club. We have therefore taken the metro to the National Gallery in Trafalgar Square, we had already been, but until October 18 you can visit the photo exhibition dedicated to the legendary Audrey Hepburn. In the evening we continued with our gastronomic tour in the city, choosing the turkish restaurant Babaji between Wardour Street and Shaftesbury Ave. We liked the modern design, without necessarily reproduce the classic oriental atmosphere. Taste the appetizers served in small portions with their excellent bread.

ok

2

English breakfast

3

St. James Park

4

Buckingham Palace

5

Victoria Memorial

6

Westminster

7

Big Ben and London Eye

9

Tower Bidge

10

London Riviera

11

National Theatre

Street art

Street art

National Gallery

National Gallery

Babaji Peta

Babaji Peta

 

 


Comments

  1. Ciao Twins, le foto sono stupende! Ma per raggiungere la Torre di Londra dal centro, devo necessariamente prendere la metro o è possibile anche costeggiare il Tamigi arrivando a piedi? Preferisco camminare quando visito una città così da conoscerla meglio e orientarmi! Grazieeee

  2. Ciao Carmen, allora ti è piaciuto il reportage fotografico? 😉 Certo, il percorso può essere fatto anche a piedi:ci si impiega circa un’ora, e di sicuro sarà il modo per vedere tante altre bellezze ed edifici storici di Londra come la Tate Modern, la cattedrale di St. Paul e The Globe, il teatro di Shakespeare. Buon viaggio!

  3. Anche io sono stata al London Riviera… fighissimo!! 😉

  4. Finalmente andrò a Londra per festeggiare lì il prossimo Capodanno! Sono molto emozionata e sicuramente seguirò le vostre dritte 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *