6 cose da fare prima del Natale Decor

Decorare la casa

Già all’inizio del mese di dicembre è bello addobbare la casa per creare calore e allegria in attesa del Natale. Ogni angolo può essere decorato con fantasia e divertimento riprendendo tradizioni che arrivano dal Nord: angioletti, pupazzi di neve, palline e nastri colorati, oggetti scintillanti o di legno seguendo il proprio gusto. La decorazione più comune è quella da sistemare all’ingresso: l’ospite accolto da una ghirlanda o da mazzi di agrifoglio avrà subito la sensazione di entrare in una casa festosa.

okokkokkkokkkk

Addobbare l’albero di Natale

Ma l’attenzione è concentrata soprattutto sull’albero di Natale. Sebbene l’abitudine di allestire con luci e ninnoli vari il sempreverde venga dai paesi nordici e dall’America, pare che fu il principe Alberto, marito della regina Vittoria, a diffondere la tendenza di aggiungere sui rami sfere colorate di vetro soffiato e giocattolini in legno. A noi piace riempirlo di tante luci perché nulla crea maggiore atmosfera di un brillante luccichio e ci divertiamo a farne uno diverso ogni anno privilegiando un colore e stile.

oooo

oooooooooooooooo

Scegliere i regali con cura

L’usanza di festeggiare in questo periodo nasce già ai tempi dei Romani che si scambiavano regali raffinati durante i Saturnali, ma bisogna attendere l’Ottocento per veder ricomparire questa pratica: la borghesia infatti, per affermare il proprio status, cominciava a spendere e ricercare oggetti costosi da scambiare. L’abitudine di impacchettarli è successiva, ma oggi l’originalità della confezione è quasi più importante del contenuto del pacco dono. Farà infatti risaltare anche il regalo meno prezioso, perché a fare la differenza sarà la vostra cura e creatività nel donarlo.

lll

11 12

Biglietti di auguri scritti a mano

Spedire un biglietto di auguri è un pensiero molto apprezzato, soprattutto nell’era digitale in cui viviamo. Pare sia stato un signore chiamato Cole, antiquario e direttore del Victoria and Albert Museum di Londra a inventare questa moda, che in breve tempo divenne un gran successo. Nel 1843 fece stampare 1000 cartoncini da mettere in vendita con un suo disegno raffigurante una famiglia dell’epoca riunita attorno al tavolo, accompagnato da frasi che invitavano alla bontà e alla generosità nei confronti dei bisognosi, che negli anni divenne una tradizione.

nnnnllll

La tavola delle feste

Niente crea calore come una bella tavola imbandita, curata nei dettagli e nei colori e ovviamente nella scelta del menu. Alle tovaglie rosse, preferiamo un tartan (particolare disegno dei tessuti in lana delle Highland scozzesi) che ne riproduca le nuance; ai piatti troppo colorati la porcellana bianca, ravvivata da un sottopiatto a tema. Se avete qualche invitato in più, preparate dei segnaposto per evitare la confusione: sapete meglio degli altri chi è bene mettere accanto a chi e un semplice cartoncino con il nome in bella vista sarà più che adeguato. Accanto ai tradizionali piatti della vostra regione, se potete, non esitate a inserire una portata nuova e inaspettata: i vostri ospiti apprezzeranno l’originalità di una pietanza a sorpresa.

mmmmm16om

Scegliere uno spettacolo da vedere tutti insieme

Con l’avvicinarsi delle feste si intensificano le offerte di spettacoli in città, dai concerti ai cori gospel alle rappresentazioni di presepi viventi, spesso gratuiti. Nei teatri riappare in cartellone la favola di Natale per eccellenza: lo Schiaccianoci. Per chi ha la fortuna di poterlo vedere, il balletto, ambientato proprio la notte della vigilia di Natale, regala un’atmosfera unica sulle note immortali di Tchaikosky. In alternativa anche una bella commedia teatrale o un semplice film purché condiviso con tutta la famiglia o le persone care. Per chi fosse a Napoli dal 30 Dicembre 2015 al 3 Gennaio 2016 al Teatro di San Carlo, per maggiori informazioni: www.teatrosancarlo.it

oknnnn


Decorate the house

At the beginning of December it’s nice to decorate the house waiting for Christmas. Every corner can be adorned with fantasy and fun recovering traditions that come from the North: angels, snowmen, balls and colored ribbons, sparklers or wood items according to your taste. The most common decoration is a garland or bunches of holly to be placed at the entrance to host the guest in the best way.

Christmas Tree

But the focus is mainly on the Christmas tree. Although the habit of setting it with lights and various trinkets is from the Nordic countries and from America, it seems that it was Prince Albert, husband of Queen Victoria to spread the trend to add colored spheres of blown glass and woodden toys. We like to fill it with many lights.

Choose gifts with care

The custom of celebrating in this period comes since the times of the Romans who exchanged gifts during the Saturnalia, while the bourgeoisie in the nineteenth century, to affirm its status, began to spend expensive items to give away. The habit to pack them comes later, but today the originality of the package is almost more important than the content of the gift. Any idea is welcome: the use of special cards, colored and satin ribbons.

Greeting cards handwritten

Send a greeting card is a thought much appreciated, especially in the digital age in which we live. It seems it was a man called Cole, director of the Victoria and Albert Museum in London who invented this trend, which soon became a great success.

Christmas table settings

Nothing creates a warm atmosphere like a beautiful table set and of course the choice of an appropriate menu. Instead of red tablecloths, we prefer a tartan; instead of dishes too colored, white porcelain. If you have invited a lot of people prepare placeholders to avoid confusion: simple cardboard with the name in plain view will be more than adequate. Besides the traditional dishes of your region, if you can, do not hesitate to enter a new and unexpected scope: your guests will appreciate the originality of a dish unexpected.

Performances to see all together

When Christmas comes there are more offers of shows in the city: concerts, gospel choirs, representations of living nativity scenes, often free. In theaters reappears the “Christmas” ballet: the Nutcracker. The story, set on the night of Christmas Eve, gives a unique atmosphere thanks to the immortal Tchaikosky’s music. For those in Naples in this period from 30 December 2015 to 3 January 2016 Teatro di San Carlo, more info: www.teatrosancarlo.it


Comments

  1. Bellissime le vostre decorazioni per l’albero! 😉

  2. Fighissima la scritta luminosa Happy holiday

  3. Mi sa che regalo il biglietto di un concerto per i miei genitori :)

  4. Massimiliano Says: dicembre 8, 2015 at 1:25 pm

    Voi andate a vedere lo Schiaccianoci? Magari prendo i biglietti lo stesso giorno e ci conosciamo! ?

    • Caro Massimiliano ci piacerebbe molto, ma intanto prendi i biglietti perché i posti migliori potrebbero terminare presto. Poi organizziamo un incontro con chi segue più assiduamente il nostro blog! :-)

  5. Emilia Cap Says: dicembre 8, 2015 at 1:31 pm

    Ciao Twins! Sapreste indicarmi dove poter comprare dei bei piatti di carta/plastica da utilizzare per alcune portate? Sono della prov di Napoli, grazie e buone feste:-)

    • Ciao Emilia! Non è difficile trovare articoli di questo tipo: puoi cercare su internet negozi specializzati o cartolerie più vicine alla tua zona. Se ti capitasse di fare un salto al vomero dai uno sguardo all’interno del noto mercatino di Antignano, alle spalle di via Luca Giordano: ci sono un paio di botteghe molto fornite :-)

  6. Great article, good job, hope to see more, H.

  7. Mi piace molto l’idea di spedire biglietti di auguri come si faceva un tempo :))

    • Anche io oggi mi sono data agli auguri di penna, ed è stato bello riprendere certe abitudini, soprattutto in occasione delle feste :)

  8. Sere.nella Says: dicembre 9, 2015 at 2:01 pm

    Ciao twins complimenti per il blog! Domandina: per le candele della tavola che colore potrei usare da sostituire alle tradizionali rosse? Grazie!

  9. Finalmente oggi sono riuscito anche io a fare l’albero di Natale! L’ho inondato di luci hahhaha 😀

  10. Per strada c’è così tanta folla in questi giorni che mi rifiuto di uscire… Mi sa che proverò per la prima volta a farne qualcuno on line: mi consigliate qualche sito affidabile? Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *